Le Mag

Marc Berthier

NOVEMBRE 2022

Marc Berthier

È con grande tristezza che abbiamo appreso della scomparsa del designer e architetto Marc Berthier.

 

Formatosi al Beaux-Arts di Parigi e poi all'Ecole nationale supérieure des arts décoratifs, Marc Berthier ha portato per tutta la sua carriera la sua visione sobria e leggera del design a un livello di esigenza e creatività raramente eguagliata.

 

Ha disegnato alcuni degli oggetti più emblematici della sua generazione, quella della rivoluzione con l'arrivo delle materie plastiche nel mondo del mobile. Gli dobbiamo, dal 1965, gli armadi componibili Ruches, in plastica colorata, prodotti in grandi serie in particolare da Prisunic.

 

Nel 1968 ha disegnato per Roche Bobois la collezione Ozoo: una linea particolarmente innovativa di mobili in poliestere e fibra di vetro, recentemente rieditata.

 

La collaborazione prosegue nel 1970 con la collezione Twenty Tube, realizzata in tubi di acciaio dai colori pop, tela e laminato.

 

Generalmente acclamato come il designer della leggerezza, la sua creatività è stata ricompensata con numerosi premi come il Grand Prix National de Création Industrielle, due Compasso d'Oro, il Premio Gabriel, la Medaille de l’Art et de l’Industrie, il New York Accent Design.

 

Oggi, molte sue opere sono esposte nei più importanti musei, tra cui il Museum of Modern Art/MoMa di New York.

 

Roche Bobois omaggia e ringrazia Marc Berthier per il suo inestimabile contributo nel suo primo decennio, quello della giovinezza gioiosa e innovativa.

Da SCOPRIERE NEL MAG